SKIPE

25/12/09

Vieni Signore a portare il sorriso di Dio all'uomo, alle donne e soprattutto ai bambini!

          Ieri sera, alla fine della Celebrazione Eucaristica, dopo lo scambio degli auguri con le mie sorelle e una veloce sosta tra gli innumerevoli presepi preparati con fatica e con gioia in ogni angolo della casa da noi tutte,  sono venuta al computer e ho trovato gli auguri di tanti di voi e di amici e parenti. Tra questi c'era ...Angela, la mia splendida sorella che con l'aiuto e la  complicità dell'altra sorella, mi mandava i suoi auguri quasi in diretta! Sono rimasta senza parole davanti al suo sorriso! Ho pensato al sorriso di Dio, quando è nato il suo Figlio ! Ho pensato al sorriso di Dio quando ha incontrato gli occhi di quel piccolo bimbo e l'ha guardato con infinita tenerezza tra le braccia di Maria! Ho pensato a tutte quelle volte che ci è capitato nella vita di restare senza parole davanti  al mistero, davanti a qualcosa che ti riempie di gioia per la sua bellezza perchè il suo esistere ti appartiene profondamente. E' l'esperienza che ancora una volta ho fatto in questi giorni che hanno preceduto il nostro Natale con il dono della splendida nevicata che per due giorni ha riempito di gioia la nostra vita nonostante il disagio del freddo. E' l'esperienza che ho fatto con il dono della nascita di Ireneo e Matteo, due splendidi bimbi, amati, attesi, accolti dentro la culla dell'amore dei loro genitori e che fanno parte in diverso modo della mia famiglia d'origine. Ho pensato al bisogno che abbiamo tutti di incontrare un sorriso, quando sentiamo il peso forte della nostra dolorosa quotidianità fatta spesso di terribili sofferenze fisiche o morali. Ho pensato alla nausea opprimente che ci attanaglia a volte nell'apprendere certi fatti di cronaca al punto da restare con il fiato sospeso per la paura che un tale abisso di male non conosca più nessun limite e al bisogno che noi tutti abbiamo in questi momenti di incontrare almeno per un attimo qualcuno che ci tenda una piccola mano così da continuare a vivere i nostri giorni nella speranza e nella fiducia per una vita che continua a nascere ancora una volta dentro ciascuno di noi.  Ho pensato a tutto questo accogliendo dentro di me il sorriso di Angela e ho voluto condividerlo con tutti voi per augurarvi Buon Natale e chiedendo a Dio di sorridere ogni giorno di più nella vostra vita. Auguri a tutti e un grande abbraccio a ciascuno di voi insieme ad un grande grazie per l'amore con il quale mi seguite.  

2 commenti:

  1. Tanti auguri a te, carissima, e alle tue sorelle e consorelle.

    Pace e benedizione

    Julo d.

    RispondiElimina
  2. Natale!
    Di nuovo la luce ti abbaglia!
    Botteghe e vetrine attraggono frenetiche folle.
    Da fuori tutti appaiono migliori.
    Tra poco è Natale.
    Dentro te fà un pieno di Amore
    e guardati intorno.
    Vicino
    c'è sempre qualcuno che chiede in silenzio.
    Chi è non importa,
    ciò che vale
    è quello che tu sai donare!
    Una parola,un sorriso
    una carezza
    o un'allegra risata da regalare.
    Non costa niente provare..
    e il tuo sarà il primo e vero Natale!
    (diggiu 1996)
    Grazie per i tuoi splendidi auguri.
    Pace e gioia anche alle tue consorelle.

    RispondiElimina