08/09/21

GLI ANNI PASSANO MA LA MISERICORDIA DI DIO NON VIENE MENO!

 Gli anni passano, ma la richiesta è sempre la stessa: cosa vuoi? E la risposta è ancora la stessa: LA MISERICORDIA DI DIO, LA POVERTÀ DELL'ORDINE E LA COMPAGNIA DELLE SORELLE! Gli anni passano e ciò che resta è il grazie per quanto mi è stato dato, per ciò e per chi mi è stato tolto, per tutto ciò che ogni giorno ricevo e nulla, proprio nulla mi era e mi è dovuto e neppure scontato. E allora suor Maria Carmen della Resurrezione dice ancora oggi, dopo 37 anni , che la vocazione non è mai finita ma ricomincia da qui, da una delle tante case del Signore dove si sceglie ogni istante quale vita si vuole vivere.



04/04/21

ANDATE IN GALILEA...LI LO VEDRETE! BUONA PASQUA

 "Sorella, fratello se in questa notte porti nel cuore un’ora buia, un giorno che non è ancora spuntato, una luce sepolta, un sogno infranto, vai, apri il cuore con stupore all’annuncio della Pasqua: “Non avere paura, è risorto! Ti attende in Galilea”. Le tue attese non resteranno incompiute, le tue lacrime saranno asciugate, le tue paure saranno vinte dalla speranza. Perché, sai, il Signore ti precede sempre, cammina sempre davanti a te. E, con Lui, sempre la vita ricomincia.il Risorto vive e conduce la storia " "Percorre vie nuove!

Anche dalle macerie del nostro cuore – ognuno di noi sa, conosce le macerie del proprio cuore – anche dalle macerie del nostro cuore Dio può costruire un’opera d’arte, anche dai frammenti rovinosi della nostra umanità Dio prepara una storia nuova. Egli ci precede sempre: nella croce della sofferenza, della desolazione e della morte, così come nella gloria di una vita che risorge, di una storia che cambia, di una speranza che rinasce.

La fede non è un repertorio del passato! Egli è vivo, qui e ora. Cammina con te ogni giorno, nella situazione che stai vivendo, nella prova che stai attraversando, nei sogni che ti porti dentro. Apre vie nuove dove ti sembra che non ci siano, ti spinge ad andare controcorrente rispetto al rimpianto e al “già visto”. Anche se tutto ti sembra perduto, per favore apriti con stupore alla sua novità: ti sorprenderà." PAPA FRANCESCO "ANDARE IN GALILEA...nella realtà della vita quotidiana!

Fra pochi giorni inizierà il mio nuovo cammino, ricomincerà da dove è iniziato, al Carmelo, con una nuova comunità, in una nuova diocesi, una nuova città, in una nuova provincia religiosa ma dentro la stessa unica famiglia che da quasi 40 anni ho ricevuto dal Risorto! Una interruzione di ben 29 mesi non ha minimamente scalfitto lo stupore per l'infinita bellezza di questa vocazione, non ha lasciato in me rimpianti per il passato, ma solo gratitudine e gioia per le nuove vie da percorrere con la certezza di avere davanti ancora una NUOVA GALILEA dove incontrare il volto del Signore e poter dire ancora una volta nella mia vita: CRISTO è RISORTO. SI, E' VERAMENTE RISORTO. ANDATE IN GALILEA, LI LO VEDRETE! LUI CI PRECEDE NELLA VITA E CI ACCOMPAGNA NEL CAMMINO. Sia che ne siamo consapevoli o meno!

ALLELUIA!

14/03/21

Segni di speranza

 Domenica Laetare! La quaresima del tempo del covid continua per tante persone ma qualche piccola speranza si riesce a vederla nonostante tutto: una chiesa piena di bambini che cantano attenti e gioiosi insieme ai loro genitori e una ruota di luci e colori che gira quasi a fare intravedere l'unico colore che tutti aspettano! Quello bianco, per tutto il mondo! Il colore della Resurrezione! Buona domenica!



20/02/21

Buona Quaresima 2021!

 Quaresima! Bisogno di Resurrezione! Ognuno di noi ha nel cuore , soprattutto quest'anno, un bisogno di una resurrezione che non si allontani ogni giorno di più dal nostro orizzonte, ma che ci venga incontro anche se i nostri occhi e molto spesso la nostra quotidianità ci nascondono l'evidenza di un processo irreversibile di resa dei conti: cosa resta dopo questa lunga o breve, piccola o grande quaresima che stiamo attraversando non solo a livello personale , familiare, nazionale e globale? In questi ultimi anni ho fatto diversi traslochi, e mai come in queste esperienze ho toccato con mano di quanta inutilità c'è nella nostra vita: una inutilità di cose, di accumuli di ciò che potrebbe servire e che non solo non è servito fino ad oggi ma non servirà nemmeno domani e spesso non serve nemmeno agli altri a cui li lasceremmo per forza quando andremo incontro al Padre a mani vuote, perché gli altri hanno bisogno di cose nuove, di cose che piacciono a loro, che sono funzionali alla loro età, alla loro generazione così lontana e diversa dalla nostra! E il peggio viene anche quando ti rendi conto dell'inutilità di certi rapporti , fatti di apparenza, di buona educazione, di un lasciar vivere gli altri come è giusto che sia anche se nel cuore e nella testa siamo lontani migliaia di kilometri pur restando vicini, ma salvando una pace e una serenità che in fondo è un'altra sicurezza che ci teniamo stretti per non sprofondare in questa...quaresima della nostra esistenza. Ma in fondo ad ogni cuore c'è un bisogno insopprimibile di libertà, di leggerezza, di bellezza, di verità, che sarà l'unica strada che ci condurrà alla Resurrezione! Si tratta forse solo, come ci ha ricordato ancora una volta Papa Francesco, non di rinunce e fioretti ma di aprirci all'Amore del Padre per ritrovare armonia e speranza!